I tesori nascosti della Croazia orientale

I tesori nascosti della Croazia orientale

Esperienze dalla Croazia

28.12.2022.


La pioggia ci stava seguendo fino all'ingresso della Slavonia, da qualche parte intorno a Požega dove il sole ci ha accolto. "Finalmente siamo scappati da quella pioggia", pensai in quel momento. Tuttavia, il cloud ci ha catturato poco dopo, già a Osijek, che è stata la nostra prima tappa.

Ben presto Osijek ci ha mostrato il suo potere, il suo fiume Drava, attorno al quale è stato costruito Osijek. La pioggia che ci seguiva costantemente non ci impediva di camminare attraverso il sentiero lungo il fiume. Sul fiume Drava è stato individuato uno dei simboli riconoscibili di Osijek, il ponte sospeso noto come Ponte Pedonale attraverso il quale è possibile raggiungere l'altro lato del fiume, ad esempio allo zoo di Osijek, che non abbiamo visitato questa volta. Presto eravamo di fronte alla fortezza, conosciuta come il simbolo della città di Osijek, Tvrđa. Oggi, queste sono solo le parti dell'ex una delle più grandi e una delle più moderne fortezze militari in Europa. Sebbene solo i resti, anche oggi la fortezza di Osijek sembra molto potente. I dintorni racchiudono un sacco di verde, parchi e giardini, che aumentano il valore della fortezza.

 

Osijek

 

Attraversando Drava, lasciamo Osijek e la Slavonia alle spalle e ci dirigiamo verso Baranja, più precisamente verso il villaggio etno Karanac. Karanac ti offre un'autentica esperienza del villaggio Baranja, che potrebbe essere notato dalle tradizionali proprietà familiari e fattorie decorate in stile antico. Così, nella maggior parte delle fattorie familiari, puoi vedere e giocare con animali domestici, goderti lo stile di vita tradizionale e il cibo domestico. Per la sistemazione in Baranja, abbiamo scelto la fattoria di famiglia autoctona Sklepic, dove i padroni di casa ci hanno accolto calorosamente. Il posto è un'oasi che ti riporterà al passato, nel tempo in cui non c'erano né TV né telefoni cellulari. Per la colazione, una vera sorpresa di prodotti fatti in casa ci aspettava sul tavolo. Abbiamo anche sentito la storia di ospiti che hanno abbandonato la vita della città e hanno dedicato la vita alla loro fattoria di famiglia in Baranja.
Il sentiero ci ha condotti attraverso numerosi vigneti. La zona di Baranja è famosa per i suoi vigneti e le sue cantine, come Josic, Kazalic, Belje, Kolar e molti altri. Guidando su strade locali ci guidò attraverso Beli Manastir e i posti più piccoli circostanti fino a Batina. Batina è il luogo delimitato da due paesi. Quando sali in cima alla collina sopra Batina, puoi vedere l'Ungheria e la Vojvodina in Serbia. Questa è l'area in cui è stata condotta la Battaglia di Batina durante la seconda guerra mondiale. Come promemoria, qui è collocato un monumento e il centro commemorativo della Battaglia di Batina. Molto vicino al centro di questo piccolo posto si trova l'isola verde, un resort per il fine settimana con una spiaggia sabbiosa sul fiume Danubio.

Ci siamo diretti più a sud e attraverso il villaggio Tikveš abbiamo raggiunto il parco naturale Kopački rit. Kopački rit è una zona allagata delimitata da due fiumi, il Danubio a est e la Drava a sud. Il parco naturale prende il nome dal vicino villaggio di Kopačevo, mentre il nome Kopacki rit quando si traduce dall'ungherese significa un prato paludoso. Il parco naturale è conosciuto come una casa di varie specie di uccelli. Qui puoi incontrare rose bianche e nere, aironi, fagiani, anatre selvatiche, anguille e molte altre specie. Tuttavia, vedrai qualcuno di questi, dipende dal periodo dell'anno in cui stai visitando Kopacki rit e, naturalmente, quanto sei fortunato. Il parco naturale può essere parzialmente visitato a piedi, mentre altre parti del parco possono essere viste dal treno turistico, dalla barca turistica e dalla bicicletta. Tutte le informazioni sull'orario di lavoro e sui prezzi dei biglietti sono disponibili sul sito ufficiale del parco.

 

Etno selo Karanac

 

La nostra prossima destinazione era Vukovar, la città per la quale mi aspettavo che le conseguenze della guerra nazionale sarebbero ancora visibili. Sebbene non si vedesse nell'architettura della città, non si sarebbe potuto passare inosservato un sentimento cupo per le strade. Vukovar è una città che è stata sviluppata sul fiume Danubio. Attraverso la città scorre il fiume Vuka, che a questo punto divide due regioni geografiche, la Slavonia e lo Srijem, per poi sfociare nel Danubio. C'è un ponte pedonale sul fiume Vuka che prende il nome da Jean Michel Nicolier, un giovane volontario francese che ha combattuto nella guerra della Patria per aiutare la Croazia. Sfortunatamente, la sua vita fu persa ad Ovčara. Ha ricevuto diversi onori postumi e uno di questi è uno statuto su questo ponte pedonale.
Le vecchie strade della città nascondono vecchi edifici barocchi con caratteristiche distintive. Sulla piazza principale della città si trova l'edificio Radnički dom che rappresenta l'ex Grand Hotel. Cammina lungo il fiume ti porterà in diversi luoghi di questa città. Da un lato, c'è il castello barocco di Eltz del XVIII secolo. Dal 1968, l'edificio è stato utilizzato per lo scopo del Museo della città di Vukovar. Sebbene sia completamente distrutto nella guerra di Patria, il castello è stato restaurato nel 2011. Una passeggiata nella direzione opposta vi porterà alla torre dell'acqua di Vukovar, uno dei simboli più famosi di Vukovar. La Torre è una costruzione che è stata completamente danneggiata nella guerra della Patria, ma su cui la bandiera croata è sempre stata, anche al momento dell'assedio di Vukovar. Vicino a Vukovar c'è anche il centro memoriale di Ovcara, il museo della cultura di Vučedol ecc. Abbiamo lasciato una visita a questi monumenti per qualche altro tempo.

 

Kopački rit

 

La nostra prossima destinazione era Ilok, la città più orientale della Croazia, che si estendeva sulle pendici della Fruška gora. Entrando in città noterete numerosi cartelli che indicano numerose cantine e cantine. Una delle più famose cantine croate, Iločki podrumi, si trova qui. Oltre ad essere in grado di provare la migliore qualità di vino - traminac e altre varietà di vino bianco, è possibile trascorrere una notte all'interno di questo complesso, mangiare del cibo e fare un tour attraverso la cantina del vino accompagnato da guide amichevoli. È anche possibile acquistare un vino dal 1947, che è stato particolarmente apprezzato dalla regina Elisabetta II.
Sopra il seminterrato, si trova un imponente palazzo Odescalchi, dove si trova il Museo dell'Arte. Dalle mura della città, ci sono viste mozzafiato, soprattutto se si cattura un tramonto come abbiamo fatto noi. La vista è spettacolare verso il fiume Danubio che è circondato dal verde e verso una città in Serbia, Bačka Palanka che si trova sull'altro lato del fiume. All'interno di questo edificio, c'è anche la chiesa francescana e il monastero di Ivan Kapistran.
Considerando l'offerta gastronomica di Ilok, va ricordato che la scelta è ristretta, ma uno dei pochi ristoranti degni di nota è il Danube Hotel sul fiume Danubio, che solo di recente ha ricevuto la raccomandazione Michelin. Raccomandiamo vivamente di provare il pesce laggiù!

 

Ilok

 

L'offerta di alloggi privati in questa parte della Croazia non è così ampia rispetto a quella della costa adriatica. Indipendentemente da ciò, in quasi ogni luogo in questa parte, è possibile trovare padroni di casa amichevoli che vi offriranno alloggio nelle loro camere, appartamenti o case vacanza in cui potrete sperimentare cultura e costumi interessanti di questa parte meno conosciuta della Croazia. Sicuramente una vacanza da queste parti ha i suoi vantaggi e il suo fascino, poiché sarete risparmiati dalla folla nei luoghi turistici e, inoltre, da non dimenticare che si può godere della natura bella e preservata e dell'aria pulita. Questi sono i motivi per cui consiglio di visitare le parti più orientali della Croazia, dove è possibile vedere la famosa pianura slava, ma anche i potenti fiumi, le paludi preservate e le colline idilliache.


Osijek Vukovar Ilok Kopački rit

La nostra raccomandazione

Offerta selezionata di alloggi privati in Croazia

Casa vacanza Villa Antishova - Kršan | Laganini.com
Casa vacanza Villa Antishova

Kršan

Prezzo a partire da 144 € a notte

Appartamenti Kustić - Pag - Novalja | Laganini.com
Appartamenti Kustić

Pag - Novalja

Prezzo su richiesta

Casa vacanza Stone Forests - Pisak | Laganini.com
Casa vacanza Stone Forests

Pisak

Prezzo a partire da 80 € a notte

Appartamenti Calimero Vidalići - Pag - Novalja | Laganini.com
Appartamenti Calimero Vidalići

Pag - Novalja

Prezzo su richiesta

Appartamenti Color - Vodice | Laganini.com

5/5

Appartamenti Color

Vodice

Prezzo a partire da 45 € a notte

Appartamenti Villa Mira - Omiš | Laganini.com

5/5

Appartamenti Villa Mira

Omiš

Prezzo a partire da 50 € a notte

Appartamenti Villa Lavanda - Pašman - Pašman | Laganini.com
Appartamenti Villa Lavanda

Pašman - Pašman

Prezzo a partire da 50 € a notte

Appartamenti Villa Maestral - Pag - Novalja | Laganini.com
Appartamenti Villa Maestral

Pag - Novalja

Prezzo a partire da 60 € a notte

Appartamenti Stargo - Pag - Kolan e Mandre | Laganini.com
Appartamenti Stargo

Pag - Kolan e Mandre

Prezzo a partire da 70 € a notte

Appartamenti Adriatic - Krk - Baška | Laganini.com

5/5

Appartamenti Adriatic

Krk - Baška

Prezzo su richiesta

Casa vacanza Villa View Makarska - Makarska | Laganini.com

5/5

Casa vacanza Villa View Makarska

Makarska

Prezzo a partire da 350 € a notte

Appartamenti Villa Antunovic - Drvenik | Laganini.com
Appartamenti Villa Antunovic

Drvenik

Prezzo a partire da 50 € a notte

Casa vacanza Villa ADAMARIS - Rogoznica | Laganini.com
Casa vacanza Villa ADAMARIS

Rogoznica

Prezzo a partire da 300 € a notte

Appartamenti Villa Rosmarin - Pašman - Pašman | Laganini.com
Appartamenti Villa Rosmarin

Pašman - Pašman

Prezzo a partire da 50 € a notte

Dove andare, soggiornare e cosa fare?

Stai programmando di trascorrere le tue vacanze in Croazia?

Mago - Mascotte di Laganini.com